Honda E: specchietti digitali per la nuova citycar elettrica

Paterniano Del Favero
Mag 30, 2019

La scelta di Honda di equipaggiare la nuova citycar elettrica "e" di una tecnologia avanzata come i retrovisori digitali è apparentemente contraddittoria, dal momento che - tipicamente - soluzioni raffinate sono dedicate a modelli si alta gamma.

Una tecnologia che, dopo essere stata introdotta in grande serie in Europa per la prima volta su Audi e-tron, il SUV elettrico con specchietti virtuali, rappresenta una novità assoluta nel segmento delle auto compatte. Una posizione ergonomica, pensata per garantire al conducente una visibilità ottimale senza distrazioni.

La linea della Honda E, infatti, ha subito colpito gli amanti delle quattro ruote per via di un design retrò che strizza l'occhio alle compatte europee degli anni '80. E in retromarcia si attiva in automatico una modalità di ripresa che accresce la visibilità posteriore. A differenza degli specchietti laterali tradizionali, le videocamere laterali digitali sono perfettamente integrate nella carrozzeria senza sporgere oltre i passaruota.

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore. Il guidatore può scegliere tra "vista normale" e "vista ampia" tramite le impostazioni del veicolo, estendendo ulteriormente il campo visivo rispetto agli specchietti laterali convenzionali e riducendo i punti ciechi di circa il 10% nella visualizzazione normale e circa del 50% nella vista panoramica.

Secondo il produttore questo contribuisce non solo a migliorare la visibilità ma, anche, a ridurre la resistenza aerodinamica di quasi il 90% rispetto ai retrovisori tradizionali, contribuendo a un miglioramento complessivo in termini di efficienza e autonomia dell'auto di circa il 3,8%. Inoltre, sono dotate di lenti idrorepellenti per prevenire la formazione delle gocce d'acqua.

Ovviamente anche il rumore del vento dovuto dall'attrito dell'aria viene notevolmente ridotto.

La nuova Honda e è l'auto elettrica presentata in anteprima al Salone dell'auto di Ginevra 2019 in veste di pre-produzione, mentre la versione definitiva verrà svelata alla fine dell'anno. Tuttavia, i potenziali clienti possono già effettuare una prenotazione o registrare il loro interesse per il nuovo veicolo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE