Alitalia, Riccardo Toto in pista contro i Benetton

Paterniano Del Favero
Aprile 26, 2019

Invece, stando a quanto riporta Repubblica, Luigi Di Maio - vice presidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo economico - avrebbe deciso di puntare su Riccardo Toto come socio italiano pronto a entrare nel capitale di Alitalia acquisendo il 20-30% delle quote. Negli Stati Uniti. Durante il viaggio che Luigi Di Maio ha compiuto a New York e Washington. E ora è a un passo dalla formalizzazione dell'intesa.

Chi è Riccardo Toto, il possibile socio di Alitalia? Proprio uno degli esponenti della holding che in passato si era impegnato con alterni risultati nel settore dell'aerotrasporto. Prima con AirOne, poi confluita nell'Alitalia tutta italiana voluta da Silvio Berlusconi, e poi con la New Livingstone, esperienza terminata in maniera traumatica nel 2014. Non riuscire a risolvere questa grana equivarrebbe dunque ad una sconfitta personale. Ma perdere la Compagnia di bandiera a un passo dal vero e proprio fallimento sarebbe un colpo all'immagine del governo sovranista gialloverde. E tutto questo a un mese dalle elezioni europee. Si tratta di una telenovela che ormai somma da anni infinite puntate.

Sempre secondo Repubblica, il quadro del futuro assetto azionario è di fatto definito. Le Ferrovie hanno già dato la disponibilità ad acquisire il 30% di Alitalia, il ministero del Tesoro entrerebbe col il 15%. Con il rischio che gli americani, destinati nel 2019 a diventare l'aviolinea con i ricavi maggiori nel mondo, decidano di ritirarsi dalla partita diventata secondo gli esperti "solo ed esclusivamente una questione politica". La società statunitense si sta facendo garante pure di una partecipazione di un altro soggetto industriale, i cinesi di China Eastern. Le trattative, in ogni caso, sarebbero a buon punto e la famiglia Toto dovrebbe investire una cifra che si aggira intorno ai 250 milioni di euro.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE