New York, benzina nella cattedrale

Bruno Cirelli
Aprile 19, 2019

Forse voleva un'altra Notre-Dame, in versione newyorkese.

A pochi giorni dall'incendio nella cattedrale di Notre Dame a Parigi, un uomo è stato arrestato a New York dopo essere entrato nella cattedrale di San Patrizio portando della benzina, liquido infiammabile e accendini. Lo ha reso noto la polizia della metropoli.

È tra l'altro emerso che Lamparello, fermato mercoledì sera intorno alle 20 all'ingresso di Saint Patrick, due giorni dopo il terribile incendio che ha devastato Notre Dame, era già stato arrestato due giorni prima nella cattedrale di Newark, la Basilica del Sacro cuore, per aver rifiutato di lasciare la chiesa all'orario di chiusura.

L'uomo, 37 anni - identificato dal New York Post come Marc Lamparello, ricercatore in filosofia - sosteneva che il suo van fosse rimasto a corto di benzina, ha spiegato il vice commissario del New York Police Department per l'intelligence e l'anti-terrorismo, John Miller, precisando che il mini-van in realtà aveva la benzina e che le "risposte dell'uomo erano evasive e prive di logica". Gli agenti tuttavia hanno controllato la vettura, che al contrario di quanto affermato dall'uomo non si trovava in riserva.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE