Uomo spara in azienda Illinois, 5 morti - Primo Piano

Bruno Cirelli
Febbraio 18, 2019

"La vera emergenza sono le armi" e Donald Trump "rifiuta" di ammetterlo. Chiaro il riferimento e soprattutto la critica al fatto che il presidente americano abbia dichiarato lo stato di emergenza per riuscire a costruire il muro al confine con il Messico.

Era il primo pomeriggio quando Martin è entrato in azienda, la Hernry Pratt Company.

La polizia, intervenuta massicciamente con diverse ambulanze e mezzi dei vigili del fuoco, non ha lasciato trapelare ulteriori dettagli. "L" allarme è scattato subito e la polizia, nell" arco di pochi minuti è giunta sul posto: "Martin ha sparato anche agli agenti, ferendone cinque. Ora è morto, complicando le indagini sui motivi che lo hanno spinto a uccidere all'impazzata. A riconoscere il corpo del 45enne è stato un altro dipendente dell'azienda produttrice di valvole. "Sparava a tutti", ha commentato il collega scioccato per l'accaduto.

Aurora, con i suoi 200.000 abitanti, si trova a 70 chilometri da Chicago.

La sparatoria è avvenuta all'indomani dell'anniversario di un'altra strage avvenuta a Parkland nel 2018 dove, durante una sparatoria in una scuola in Florida morirono 17 persone ed è destinata a riaprire il forte dibattito sulle armi. Trump, che ha seguito gli sviluppi a bordo dell'Air Force One diretto a Mar-a-Lago, ha ringraziato le forze dell'ordine e presentato le condoglianze alle vittime e alle loro famiglie.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE