Saviano vince il premio per la miglior sceneggiatura al festival di Berlino

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 18, 2019

La paranza dei bambini, il film italiano tratto dal libro di Roberto Saviano, ha vinto il premio per la migliore sceneggiatura al Festival del cinema di Berlino.

A ritirare il premio il regista Claudio Giovannesi e gli autori Maurizio Braucci e Roberto Saviano.

Il film, che ha vinto l'Orso d'Argento, è l'unico lungometraggio italiano in concorso. Lo scrittore napoletano ha voluto dedicare il riconoscimento alle Ong e ai maestri di strada: "Dedico questo premio alle ONG che salvano vite nel Mediterraneo e ai maestri di strada che a Napoli salvano vite nei quartieri più difficili".

"Raccontare la verità nel nostro Paese - ha aggiunto Saviano - è diventato molto complicato".

L'Oscar d'Oro per il miglior film è invece andato all'israeliano "Synonyms" di Nadav Lapid.

Così come è condivisibile il doppio premio, al miglior attore e alla miglior attrice, andato agli interpreti di So Long, My Son di Wuang Xiaoshuai: marito e moglie alle prese con la morte del proprio figlio e i cambiamenti della società cinese, capaci di attraversare trent'anni di storia e di cronaca senza dare mai l'impressione di una stonatura o di un passo falso. Il premio Alfred Bauer al film più innovativo infine, è stato assegnato a System Crasher di Nora Fingscheidt. Il secondo applauso, accompagnato da una lunga standing ovation, è stato per il direttore di 18 edizioni del festival di Berlino, il decano della Berlinale Dieter Kosslick.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE