Juventus e quella voglia di "scatenare casino". Paratici ci pensa…

Rufina Vignone
Febbraio 18, 2019

Fabio Paratici, 46 anni, responsabile area sport della Juventus. Scatenando difatti "un casino", parola di Paratici, nel mercato italiano.

Il direttore sportivo della Juventus, Fabio Paratici, nell'intervista rilasciata a Radio Rai, ha parlato anche dei giovani italiani nel mirino della Vecchia Signora: "Chi tra Zaniolo, Chiesa, Barella e Tonali ha più chance di arrivare alla Juve?". Per vincere la Champions servono tante cose, anche un po' di fortuna. Si deciderà sui dettagli. Non credo che si debba aspettare queste due partite per capire quanto vale la Juve in Europa. Abbiamo giocato due finali negli ultimi anni. In questo momento non ce n'è uno più vicino a noi, li stiamo guardando come fanno altri club, non solo italiani.

La spinosa situazione di Mauro Icardi ha spaccato in due l'ambiente Inter: dal braccio di ferro sulla questione rinnovo alla rottura con la società, che ha deciso di spostare la fascia di capitano su Handanovic. Sono partite impegnative e difficili. L'azione era informativa sul fatto che Icardi potesse cambiare squadra e se la Juve potesse essere di suo gradimento. Una cosa che si fa sempre nei periodi di mercato. Ci tengo a chiarire che non era un'azione di disturbo e che non ci sono stati contatti ultimamente. Il giocatore, che ha naturalmente come idolo Cristiano Ronaldo, farebbe carte false per finire alla Juventus, ma il Benfica ha messo su di lui una clausola da 120 milioni di euro che tiene lontani i malintenzionati. "Deve continuare a lavorare per diventare la bandiera della Juve e lo diventerà, sono sicuro di questo perché ha anche grandi doti umane".

ALLEGRI - Chiusura sul tecnico Allegri. "I progetti son più importanti delle vittorie e delle sconfitte, lo abbiamo dimostrato da nove anni".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE