Di Maio scarica Chalencon e i gilet gialli golpisti

Bruno Cirelli
Febbraio 18, 2019

Ci ha dato un riconoscimento internazionale. "Qui ci sono 5 forze politiche che hanno raccolto la sfida tanto ambiziosa quanto complessa di creare un gruppo nuovo - conclude Di Maio - Saremo l'ago della bilancia per una nuova Unione europea". "Alcuni paramilitari. Delle persone che si sono ritirate dall'esercito e che sono contro il potere".

La 14ma edizione delle manifestazioni antigovernative dei Gilet gialli, ormai circoscritta nei numeri anche per una certa stanchezza o indifferenza che aleggia nell'opinione pubblica, si è svolta a Parigi ed in alcune altre città francesi come da copione, con cortei e scontri con gli agenti, specialmente per le devastazioni operate dai black block. "Sporco ebreo", "sporco sionista", "il popolo di punirà".

Partecipazione ancora in ribasso, ma violenza sempre presente: i gilet gialli in tutta la Francia erano oggi per il 14esimo fine settimana consecutivo - secondo le cifre del ministero dell'Interno - 41.500, contro i 51.400 della settimana scorsa. I media francesi lo descrivono come un "uomo in collera" e un "islamofobo", attingendo alle sue dichiarazioni personali e all'unica vetrina disponibile sulla sua vita:i social network, lo stesso luogo dove è nata la rivolta dei gilet gialli che ha permesso a Chalencon di accreditarsi come leader nel suo dipartimento. Operazioni "pedaggio gratuito" sono in corso sull'autostrada a ovest di Parigi mentre blocchi sulle rotatorie continuano ad ostacolare il traffico in tutto il paese. Questa mattina, inoltre, un centinaio di persone hanno partecipato a una manifestazione a Strasburgo. Non si sa. Ma ciò che è certo è che il nostro vice premier ha incontrato un personaggio così losco che vuole fare un colpo di Stato in Francia.

La procura di Parigi ha annunciato oggi di aver aperto un'inchiesta sulle offese antisemite di ieri al filosofo Alain Finkielkraut, a margine della manifestazione dei gilet gialli a Parigi, anche se il diretto interessato ha dichiarato oggi alla tv di non voler sporgere denuncia. La vettura è stata circondata dagli altri manifestanti che l'hanno presa a calci e pugni. Le forze dell'ordine hanno lanciato dei lacrimogeni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE