Preoccupato per Radja: non mi ascolta più, temo abbia problemi in famiglia

Rufina Vignone
Gennaio 3, 2019

Radja Nainggolan è stato il protagonista, in negativo, in casa Inter negli ultimi giorni, dopo la sua sospensione per alcuni giorni decisa dalla società nerazzurra e gli audio intercettati su Whatsapp nei quali confessava il desiderio di voler tornare alla Roma, visti i 'casini' causati a Milano.

Manuel Nainggolan, fratellastro del Ninja, ai microfoni di Het Laatste Nieuws, è apparso molto preoccupato per la situazione del centrocampista nerazzurro: "Cosa sta succedendo adesso?" In particolare dall'account proprio della moglie, che nelle storie di Instagram ha pubblicato un video in cui dà un bacio al belga. Non lo so. Ho provato a chiamarlo, ma non mi ha risposto. La gente dice che con lui dovrei essere più severo, ma è come se le mie parole avessero perso completamente effetto su di lui. Ha giocato con questo tipo di problemi per tutta la sua carriera.

Secondo Manuel, uno psicologo non basterebbe: "Uno psicologo o un consulente sarebbe d'aiuto? Poi Radja ricadrebbe nelle vecchie abitudini, che purtroppo ci sono state in tutta la sua vita".

" Penso che stia realizzando meno della metà di quanto potrebbe dare con il talento che ha. Roberto Martinez avrebbe dovuto portarlo con sé sempre, perché se sei un grande allenatore, devi essere in grado di gestire un personaggio come Radja".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE