Inter, parla l’ex Eder: "Se Suning vuole può portare Messi a Milano"

Rufina Vignone
Dicembre 31, 2018

La scorsa estate aveva lasciato l'Inter per cambiare drasticamente la propria vita e trasferirsi in Cina, in un campionato diametralmente opposto a quello italiano.

Sì, ma il calcio? .

Empoli: "Un mese fa, tornavo dalla Cina ed ero di passaggio in Italia, ho fatto un salto lì ed è come se fosse ancora casa mia. Però dopo 12 anni ho avuto l'opportunità di conoscere un altro calcio e un altro mondo, e ho avuto voglia di farlo". Non mi sono pentito. Mi racconta soprattutto Joao Mario, che anche quando non giocava mi scriveva: "Sto bene, prima o poi giocherò". Gli unici problemi che ho incontrato riguardano la lingua e la guida, poiché qui guidano differentemente, e non è facile abituarsi dopo tanti anni ad un nuovo modo di guidare. Infatti il mio traduttore è anche il mio autista.

Sulle ambizioni del gruppo Suning riguardo gli investimenti più importanti, l'oriundo alla rosea ha detto: "Quando comprarono l'Inter dissero cose precise: sono esattamente quelle che stanno facendo". "Io qui voglio gente seria, che tiene al nostro progetto". E hanno tutto per portare l'Inter all'altezza di quell'impero: è diventato un affare di famiglia, non in senso economico, e per loro la famiglia è tutto. Si parlò di una crescita della struttura societaria e dell'intero ambiente, squadra compresa. Non si parlò chiaramente di scudetto, vittoria della Champions League o l'acquisto immediato di Messi.

E a proposito del possibile - seppur improbabile - arrivo dell'argentino a Milano ha aggiunto: "Suning se vuole può sognare e far sognare chiunque e qualunque cosa, nel calcio". Ovviamente ci sarebbero da limare molti aspetti fiscali legati alle tasse, ma se la Juventus è riuscita a portare Cristiano Ronaldo a Torino, allora sognare non è poi cosi sbagliato"."L'anno scorso, dopo il pareggio con il Crotone, ci fu una riunione nello spogliatoio con tutti i calciatori, preparatori, massaggiatori e membri dello staff: 'Dobbiamo andare in Champions. Loro sono fatti così.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE