Dybala all'Inter, Calciomercato: arrivano le parole di Ausilio

Rufina Vignone
Dicembre 31, 2018

Dopo il retroscena svelato da Monchi nella trattativa che ha portato Radja Nainggolan in nerazzurro e Nicolò Zaniolo in giallorosso, anche il direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, ha rilasciato alcune dichiarazioni, rivelando a sua volta, un altro retroscena di mercato, nell'intervista rilasciata a 'Sky Sport', nello speciale 'Il Codice Ausilio'. C'è stato il pensiero, ma mai nulla di concreto perché non c'erano le condizioni. "Il nostro progetto con Spalletti è partito ormai da un anno e mezzo e durerà ancora tanto tempo".

Sul sogno Modric: "Non ci credevo fino in fondo, ma al tempo stesso non vedo perché non sognare". Ha fatto da tramite tra noi e da cuscinetto tra noi e la Cina che era lontana. Su tutti penso a Bonucci: è stato sacrificato in un'operazione con il Genoa nel 2009-2010 che ha portato all'Inter Milito e Thiago Motta. Mio figlio per anni mi ha fatto una testa così per Justin Kluivert. Non mi da fastidio a livello di lavoro, il quale in realtà non è mai cambiato. Era un mondo nuovo, riconosco loro la capacità nell'assorbire le cose, nell'imparare e fare subito bene. Due vittorie che arrivano al termine di dodici mesi tra altri e bassi, con la Champions ritrovata negli ultimi istanti dell'ultima giornata della scorsa Serie A - il gol di Vecino in Lazio-Inter - e poi smarrita troppo presto, nella fase a gironi, dopo il pareggio casalingo contro il Psv. In tre, quattro mesi era cambiato tutto.

SUNING - "Con la Cina i primi mesi sono stati difficili".

SUI COLPI ALLA CR7 - "Bisogna essere onesti: noi non saremmo stati pronti per Cristiano Ronaldo". Ma ci sono momenti in cui te lo puoi permettere e altri momenti in cui, in modo sincero, devi dire no. Al di là che non ci sia stato proposto, l'Inter non avrebbe potuto sostenere quel tipo di operazione, neppure i 100 milioni e quello che poi è lo stipendio del calciatore.

Il direttore sportivo dell'Inter, Piero Ausilio, torna sull'idea Modric ed esclude un ritorno di Mourinho: "Il progetto va avanti con Spalletti". Bisogna essere molto onesti con le persone e dire quello che si può fare.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE