Bollette per luce e gas: quanto si pagherà in più nel 2019

Paterniano Del Favero
Dicembre 31, 2018

Il 2019 parte per i modenesi, ma in generale per tutti gli italiani, con nuovi aumenti nelle bollette.

Il consumatore tipo, nel primo trimestre del 2019, troverà, invece, una brutta sorpresa nella bolletta per la fornitura del gas naturale a uso domestico.

A renderlo noto l'Arera, l'autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente sottolineando che "dopo il blocco degli oneri elettrici applicato nel secondo semestre 2018, la loro piena riattivazione consente per il 2019 di riportarli in equilibrio, senza alcun aumento per il prossimo trimestre della spesa per l'energia elettrica per la famiglia tipo1 in tutela". In leggero aumento, +0,1%, anche la componente a copertura dei costi di commercializzazione della vendita al dettaglio. Il governo ha promesso di adoperarsi a sterilizzare gli aumenti e il ministro delle infrastrutture Danilo Toninelli ha chiesto con forza ai sindaci dei territori di collaborare invece di protestare. Notizie migliori, quantomeno in termini di mancato aumento del prezzo, sul fronte dell'elettricità. Il costo dell'elettricità per il primo trimestre del 2019 sarà dunque sostanzialmente stabile (-0,08%). Da qui la decisione dell'Autorità di mantenere invariati gli oneri generali, per le tariffe applicate a partire dallo scorso 1 luglio. Sotto la lente d'ingrandimento la bolletta del gas che dovrebbe avere un rincaro del 2,3% sin dal primo trimestre del 2019. Lo sblocco degli aumenti di quest'ultima componente di costo era ciò che faceva temere un incremento rilevante della spesa della famiglia media. Inoltre, per non farci mancare nulla, ricordiamo che i portafogli degli italiani dovranno anche fare i conti con l'andamento dell'inflazione. Un incremento dovuto alla proiezione delle quotazioni della materia prima sui mercati all'ingrosso per il prossimo trimestre, che pesano per il +0,9% sulla bolletta della famiglia tipo rispetto al trimestre precedente. I conti possono farsi solo se il petrolio non giocherà brutti scherzi, altrimenti le ripercussioni sull'acquisto del carburante e, di conseguenza, sul trasporto dei beni, saranno inevitabili (+149 euro a nucleo famigliare). Una maggior spesa complessiva, insomma, di 25,8 euro. Forse è arrivato il doloroso momento di rottura del salvadanaio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE