MotoGp, Dovizioso: "Marquez compagno di squadra? Perché no"

Rufina Vignone
Ottobre 20, 2018

Aprirà la seconda fila la Honda del Team LCR di Cal Crutchlow, che ha preceduto la Suzuki del nostro Andrea Iannone e il leader della classifica iridata Marc Marquez, staccato dalla vetta di 0.299s. Quest'anno vincere il titolo mondiale è diventato impossibile.

Il pilota della Ducati l'ha ottenuta sotto alla bandiera a scacchi con il best-lap di 1:44.590, andando a centrare la seconda pole position della stagione (la prima l'aveva centrata a Brno), la settima in Top Class. E a Motegi, sulla pista di casa Honda, cercherà di rendere la festa del rivale meno perfetta. I punti raccolti nelle ultime gare sono stati importanti" ha spiegato, "ma noi cercheremo di ripeterci a Motegi. "Sarebbe bello avere Marquez come compagno di squadra". "Insieme potremmo lavorare molto bene per lo sviluppo della moto".

MARQUEZ COMPAGNO DI SQUADRA - Dovizioso ha parlato anche del futuro lasciandosi andare a una battuta: "Tra 2 anni, alla scadenza del suo contratto, in tanti cercheranno di ingaggiare Marquez e sarebbe strano non lo facesse anche la Ducati".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE