Italiani i più euroscettici in Ue: solo 44% voterebbe per restare

Paterniano Del Favero
Ottobre 17, 2018

In un ipotetico referendum solo il 44% degli italiani voterebbe per restare nell'Unione Europea. Altri 75,5 milioni di euro finanzieranno i programmi 'multipli', presentati da almeno due organizzazioni proponenti da almeno due Stati membri o da una o più organizzazioni europee. Secondo il sondaggio il 68% degli europei ritiene che il proprio Paese abbia tratto beneficio dall'appartenenza all'Ue e il 62% degli intervistati considera positivamente l'adesione del proprio paese al consesso europeo.

Quello di natura formale è dato dal fatto che a Bruxelles sono ancora in carica i rappresentanti dei partiti popolari e socialdemocratici che hanno fatto il bello e il cattivo tempo dalla fondazione della Comunità Europea sino ad oggi. L'Italia è il Paese dove si registra anche il numero più alto di indecisi (32%), mentre il 24% voterebbe per seguire l'esempio britannico e andarsene. Questo dato è comunque in crescita di 4 punti percentuali rispetto a settembre 2017, e mostra un trend positivo negli ultimi anni. Un terzo (32%) degli europei ha un'opinione positiva sul parlamento europeo, un quinto (21%) esprime un parere negativo e una maggioranza relativa (43%) rimane neutrale. Il 48% degli intervistati vorrebbe che l'Ue svolgesse un ruolo più significativo in futuro, mentre il 27% preferirebbe fosse ridimensionato. Tuttavia, il 44% ancora non sa dire quando si voterà. Anche la moneta unica piace alla grande maggioranza dei cittadini. "In Italia il gradimento per l'Euro supera la media europea - 65% contro il 61% -, ed è cresciuto del 4% rispetto a marzo 2018". Certo, si tratterebbe di una mossa ardita e molto antipopolare, ma in questo tipo di azioni di "contropiede" i golpisti democratici sono sempre stati bravi sin dall'8 Settembre, per poi proseguire con l'affaire Moro nel 1978, con Mani Pulite nel 1992 fino al Governo Monti del 2011. "Dobbiamo raddoppiare gli sforzi per dimostrare che l'Unione sa dare risposte davvero efficaci ai principali problemi degli europei, come immigrazione, sicurezza e disoccupazione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE