Serie A, Spalletti: "Abbiamo creato imbarazzo all'ambiente Inter"

Rufina Vignone
Agosto 26, 2018

- Come cambierà l'Inter rispetto all'esordio contro il Sassuolo?

Bisogna riconoscere le cose fatte bene e quelle meno bene. Non so ancora che cambi farò e se ne farò.

Nainggolan. "Radja è convocato, ma serve cautela". Abbiamo uno staff medico di assoluta qualità e sta valutando l'infortunio e la preparazione.

- Qual è il suo pensiero sul Var? Chiusura dedicata al Var: "Ci sono state modifiche per avere giustizia più obiettiva per tutti, si accetta qualsiasi decisione". Ora accettiamole, ma le regole bisogna conoscerle bene.

- All'Inter manca un po' di spirito di battaglia: è un difetto che si può risolvere? Anche il nuovo per funzionare bene deve essere sorretto dalle certezze del passato. A Reggio Emilia abbiamo messo in discussione le cose che avevamo fatto bene nell'ultimo periodo dell'anno scorso. Detto questo, certe cose si possono evitare.

A disposizione Keita: "Deve mettersi a disposizione come tutti".

E' semplice da giudicare, è una squadra che per tradizione gioca col coltello fra i denti e lotterà su ogni pallone. Dobbiamo portarci dentro la personalità per cercare la vittoria nel pulito e nello sporco. Belotti per diventare un campione deve anche saper gestire situazioni dove non è più l'unica stella del firmamento e questo sotto tutti i punti di vista è l'anno cruciale, anche perché se farà bene nel Torino ha molte più possibilità di diventare un punto fermo e non solo di essere uno degli attaccanti della Nazionale. "Più che l'anti-Juve, io devo preoccuparmi prima di essere l'anti-Roma o l'anti-Napoli. Immaginate chi ha fatto quel regolamento.". Io credo in lui altrimenti l'avrei voluto cedere.

"D'accordo, Icardi e Belotti sono i due leader offensivi di Inter e Torino (...). Icardi? È stato sempre un grande bomber, ha caratteristiche precise ma può migliorare".

- Come stanno gli ultimi giocatori arrivati col mercato? Come seconda ipotesi di formazione, invece, Spalletti ha meditato anche sul possibile schieramento a tre del pacchetto arretrato, con Miranda, Skriniar e De Vrij tutti e tre in campo.

Alla vigilia della sfida contro l'Inter, il tecnico del Torino, Walter Mazzarri, torna anche sulla sconfitta contro la Roma e commenta così in conferenza stampa: "Dobbiamo ripartire dall'organizzazione e dalla mentalità del secondo tempo della gara contro la Roma".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE