Cosa ha deciso il cda di Autostrade dopo il crollo del Morandi

Paterniano Del Favero
Agosto 22, 2018

"Il primo passaggio è definire il rapporto con il concessionario", Autostrade per l'Italia S.p.A., ha affermato il presidente emerito della Corte costituzionale, Cesare Mirabelli interrogato da Adnkronos circa l'ipotesi di nazionalizzare tutta la gestione della rete autostradale.

Due gli sportelli informativi per loro: al Centro civico Buranello e nella scuola Caffaro di via Gaz realizzati da Comune, Regione e Autostrade per l'Italia.

La società ha proposto, inoltre, al Comune di Genova l'istituzione di un Fondo sociale di alcuni milioni di euro - che sarebbe gestito dal Comune stesso - da destinare in aiuto alle famiglie delle vittime, indipendentemente d eventuali indennizzi o risarcimenti futuri.

Il documento in questione, quindi, dimostrerebbe come il Ministero delle Infrastrutture, la società dei Benetton Autostrade per l'Italia, il Provveditorato e la Direzione generale per la vigilanza sulle concessioni autostradali sapevano che la corrosione del ponte Morandi era rilevante. "Il progetto prevede la demolizione delle attuali strutture rimaste del ponte sul Polcevera e la ricostruzione del ponte in acciaio secondo le più moderne tecnologie ad oggi disponibili".

Infine la sospensione del pedaggio, con effetto retroattivo a partire dal 14 agosto e fino alla completa ricostruzione del ponte sul Polcevera ma solo in alcune tratte: fra Genova Bolzaneto-Genova Ovest-Genova Est e Genova Pra'-Genova Pegli-Genova Aeroporto. Nel frattempo è stata studiata insieme al Comune e con la collaborazione tecnica di Sviluppo Genova, società partecipata dal Comune, interventi urgenti per il ripristino della viabilità e l'attivazione di viabilità alternative. Quest'ultimo, già negli anni precedenti al disastro, aveva parlato delle condizioni del cavalcavia sollevando a proposito diversi dubbi. Sempre in tema di viabilità cittadina, Autostrade per l'Italia ha manifestato la disponibilità a supportare altre iniziative utili ad agevolare la mobilità dei cittadini genovesi.

Il cda di Autostrade si è aperto con un minuto di silenzio in ricordo delle vittime e nuovamente ha espresso cordoglio alle famiglie, alle istituzioni e alla intera comunità di Genova.

L'offerta di Autostrade per l'Italia con un nuovo ponte in acciaio da realizzarsi entro 8 mesi in aggiunta ad un fondo monetario da 500mln di euro istituito per Genova pare non bastare per smorzare le tensioni col governo che invece si acuiscono. Il cda di Autostrade si riunirà nei prossimi giorni per dare riscontro alla lettera di contestazioni ricevuta dal ministero dei Trasporti. "Se ci sono accertamenti sulle possibili cause che sono in corso, che sono complessi e analitici, non ci può essere alcun indagato".

Attendere un istante: stiamo caricando il video.

Le ipotesi di reato per adesso sono "tutte a carico di ignoti perché bisogna individuare prima le possibili cause", ha detto il capo della procura del capoluogo ligure in un incontro con i giornalisti. Non risultano in questo momento neanche nuove acquisizioni di video o materiale documentale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE