Comunità islamiche a Villa Montalvo per la Festa del sacrificio

Bruno Cirelli
Agosto 22, 2018

Il principio della libertà religiosa è intangibile, ma non può giustificare sofferenze evitabili per gli animali. "Siamo fermamente convinti che il Governo debba rivedere con urgenza le norme sulla macellazione rituale e vietarla se non c'è stordimento". "Poiché il benessere animale è ormai un valore condiviso nella nostra società, nelle scorse settimane ho depositato una proposta di legge (AC 869) per rendere comunque obbligatorio lo stordimento degli animali prima della macellazione".

Vietare la "macellazione rituale" senza il preventivo stordimento dell'animale. "Da oggi al 25 agosto - spiega Sidoli - la comunità islamica celebra l'Eid Al Adha e in questa occasione vengono sacrificati, sgozzandoli, agnelli e capretti". "E' un momento di aggregazione della comunità musulmana di Reggio Calabria, sottolinea il segretario generale Abdelhamid Tanan, dopo la preghiera i fedeli si recheranno nelle proprie case dove verrà sacrificato un agnello o un capretto, una parte dell'animale verrà donato alle persone che ne hanno bisogno".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE