Picchia alunna disabile e guarda foto porno in classe: arrestato insegnante

Bruno Cirelli
Aprile 23, 2018

L'insegnante di sostegno arrestato oggi - al termine delle indagini avviate dai Carabinieri del Nucleo investigativo di Potenza dopo la denuncia di uno dei suoi genitori - è accusato del reato, aggravato e continuato, di maltrattamenti in famiglia o verso fanciulli. A seguito della segnalazione sono stati sentiti molti dei bambini appartenenti alla stessa classe ed e' stato accertato che l'insegnante infliggeva quotidianamente sofferenze fisiche e morali alla minore a lui affidata perche' affetta da invalidita' motoria e cognitiva. Inoltre il "maestro" avrebbe anche preso a schiaffi i compagni della bambina e minacciato punizioni per non riferire che in classe, in assenza delle maestre, si intratteneva guardando sul computer contenuti pornografici.

Agli altri studenti avrebbe rivolto frasi pesanti, definendoli "Porci" e "maiali". D'altra, parte, quando sostituiva i propri colleghi, l'insegnate oltre a picchiare l'alunna disabile, prendeva a schiaffi anche gli altri alunni la cui unica colpa era quella di aver sbirciato foto pornografiche sul suo pc.

Questi maltrattamenti avevano creato alla bambina disabile "uno stato totale di prostrazione" tale "da indurla - è specificato in un comunicato diffuso dalla Procura della Repubblica di Potenza - a piangere quando doveva recarsi a scuola e a soffrire durante le ore di "lezione". Gli investigatori hanno anche sentito la vittima delle presunte violenze con l'aiuto di un'esperta in psicologia infantile ed hanno avuto definitiva conferma dell'ipotesi accusatoria: anche a detta della piccola infatti il docente la insultava e malmenava, per futili motivi, con schiaffi e pizzichi e tirandole i capelli.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE