Ventimiglia, ruspe sull'accampamento migranti a Roja/ Tensione con la polizia: "Troppa violenza"

Bruno Cirelli
Aprile 19, 2018

È stato smantellato il villaggio dei migranti dove si trovavano circa 200 persone accampate durante le operazioni di sgombero. Non sarà più possibile allestire tende e altri ripari di fortuna vicino al confine con la Francia, chi vorrà dormire sul greto sotto i ponti dovrà farlo senza ripari di alcun genere. La decisione delle autorità locali è stata presa sette giorni orsono, e gli stessi migranti sono stati avvertiti dell'intervento futuro tramite i mediatori culturali. "Ultimamente si erano verificate aggressioni e episodi di violenza non visibili a causa delle tende e si era anche venuto a creare un business del posto tenda e quindi era necessario ripristinare una sicurezza interna agli accampamenti". L'abbattimento del campo è avvenuto non senza difficoltà, visto che uno dei migranti, in segno di protesta, ha deciso di dare fuoco alla propria tenda, per non vederla spazzata via dalle ruspe. A spegnere le fiamme e mettere in sicurezza la zona i vigili del fuoco di Ventimiglia con il supporto ovviamente delle forze di polizia.

Questa mattina l'azienda che si occupa del servizio di igiene urbana della città di Ventimiglia ha dato esecuzione all'ordinanza sindacale nr.

Ventimiglia, ruspe sull'accampamento migranti a Roja/ Tensione con la polizia:

Il sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano (Pd) ha detto: "Questo sgombero era in programma già da mesi, ma l'abbiamo definito nelle ultime settimane con la prefettura". Abbiamo deciso di intervenire data la situazione di assoluta illegalità e di pericolo sia per gli abitanti sia per chi frequentava il greto del fiume.

L'organizzazione umanitaria Interos si è detta preoccupata in particolare per la situazione in cui si vengono a trovare i minori. "Il Campo Roja non può essere individuato come luogo adatto all'accoglienza dei minori non accompagnati e non è stato ancora indicato un centro di accoglienza alternativo sul territorio".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE