Stare seduti per troppo tempo danneggia il cervello

Geronimo Vena
Aprile 19, 2018

Trascorrere troppo tempo alla scrivania danneggia il cervello e riduce la sua capacità di formare nuovi ricordi. Non sono soltanto il cuore o la salute cardiovascolare ad essere messi a rischio da una vita sedentaria, ma anche il benessere cerebrale stesso. A sostenerlo uno studio pubblicato dai ricercatori della UCLA (University of California, Los Angeles), secondo i quali a risultare compromessa sarebbe la memoria. La sedentarietà del corpo umano favorirebbe, infatti, l'assottigliamento del lobo temporale mediale, parte del cervello fondamentale per questa funzione.

La ricerca ha preso a esame 35 volontari (25 donne, 10 uomini) tra i 45 ei 75 anni di età monitorando quanta attività fisica facessero quotidianamente e quanto tempo trascorressero seduti ogni giorno. Dopo aver confrontato tutti i dati raccolti, gli studiosi americani hanno scoperto un'associazione tra il comportamento sedentario e l'assottigliamento della Mtl. Ulteriori e più estesi studi saranno tuttavia necessari, concludono i ricercatori, per definire con totale certezza la correlazione tra vita sedentaria e riduzione dello spessore del lobo temporale mediale.

Come fare allora? Per prima cosa interrompere il lavoro con pause frequenti, e provare a camminare magari durante la pausa pranzo, oppure usare le scale invece dell'ascensore.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE