Si parte con la dichiarazione precompilata, possibile evitare i controlli formali

Paterniano Del Favero
Aprile 19, 2018

Ecco le istruzioni per non perdere gli sconti fiscali.

I cittadini interessati possono prendere visione del proprio 730 precompilato tramite il Sistema pubblico per l'identità digitale (SPID), con le credenziali dei servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, con il pin rilasciato dell'Inps e con le credenziali di tipo dispositivo rilasciate dal Sistema Informativo di gestione e amministrazione del personale della pubblica amministrazione (NoiPA) oppure utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi. Giunto al suo quarto anno, la formula precompilata della dichiarazione dei redditi online ha visto, nella prima giornata di ieri, oltre 210 mila accessi all'area riservata contro i circa 150 mila dello scorso anno (nelle stesse ore).

Modello 730 precompilato 2018 istruzioni, come accedere al servizio online? Il contribuente può visualizzare come sono state ripartite le imposte che ha pagato per il 2016: ad esempio, se ha versato 10mila euro, egli ha finanziato previdenza e assistenza con 2mila 125 euro, la sanità con mille 934 euro, l'istruzione con mille e 90, la difesa con 882 e così via.

Attenzione, chi presenta il 730 online, oltre alla certificazione unica 2018, deve conservare tutte le fatture, le ricevute e gli scontrini relativi a detrazioni e deduzioni (si può fare anche una scansione). Se si indicano le spese detraibili per lavori di ristrutturazione edilizia, risparmio energetico e mobili, meglio custodire i documenti fino al 31 dicembre 2033, in virtù del recupero decennale del bonus. Questo modello può essere usato da pensionati, lavoratori dipendenti, chi riceve cassa integrazione o indennità sostitutiva da lavoro dipendente, lavoratori con una forma di contratto a tempo determinato, se il rapporto di lavoro dura per un periodo inferiore all'anno; lavoratori con contratti di collaborazione coordinata e continuativa; una serie di categorie particolari, come parlamentari, cariche elettive, sacerdoti della Chiesa cattolica, alcuni soci di cooperative di produzione e lavoro.

Qual è la scadenza del Modello 730/2018?

"Il contribuente che ha già trasmesso il 730 e ha riscontrato un errore può annullare la dichiarazione precedente - si legge - e inviare, tramite l'applicazione web, una nuova dichiarazione a partire dal 28 maggio". L'annullamento del 730 si può fare solo una volta e comunque entro il 20 giugno. Il 23 luglio è l'ultimo giorno utile per la presentazione del 730 online con il fai-da-te. Se c'è un debito, scatta una trattenuta (rateizzabile).

Non è l'unico caso in cui non si può presentare la dichiarazione dei redditi modello 730 congiunto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE