Inter, Spalletti: "Icardi poteva segnare di più. Karamoh, quel colpo di tacco..."

Rufina Vignone
Aprile 19, 2018

Poker senza concedere un singolo tiro in porta a un Cagliari che a San Siro è come se non si fosse presentato. Sull'1-0 non viaggiava con frequenza e forza giusta, tutto sommato abbiamo fatto una buona partita. Deve stare attento a non perdersi in comportamenti sbagliati, anche se al pubblico piace, gli serve per crescere.

Quindi il tecnico richiama il giovane Karamoh per qualche finezza di troppo che ha fatto arrabbiare gli avversari: "E' forte, come estro e fiammate ti lascia lì, poi come finalizzazzione ed equilibrio di squadra però ha dei momenti in cui diventa difficile ritrovarlo dentro la squadra. Non deve farlo, glielo hanno detto i compagni e Castan". Preoccupa l'infortunio di Gagliardini: "Ci mancherà, ha caratteristiche uniche per noi".

" Icardi? Sono contento per i 25 gol, anche se immagino che sia lui a non essere contento, perché avrebbe potuto capitalizzare di più". Certo i gol sono tanti e sta imparando anche a venire ad accorciare la squadra, ha toccato più palloni. Deve pensare a stare dentro la squadra, poi ne fa il doppio. Può giocare esterno e tra le linee, dove ha meno spazio, riesce nello stretto a divincolarsi. Con Roberto si abbina benissimo. Perde palloni banali a volte e deve migliorare nella finalizzazione, non ha una grande percentuale davanti alla porta. Stasera ha fatto meglio da questo punto di vista, sotto quello della realizzazione penso non sia felice, per le palle che gli sono capitate. Gagliardini? Abbiamo giocatori che non hanno grande fisico, Brozovic è completo, ha un grande passo e un buon recupero, dal punto di vista della qualità è completo. Lì per lì non mi sono accorto del suo infortunio, quella cosa lì era sembrata strana non avendo mai avuto problemi del genere.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE