A Venticano arriva un nuovo mezzo per le attività della Protezione Civile

Bruno Cirelli
Aprile 19, 2018

Sabato 21 e domenica 22 aprile con la manifestazione programmata della Protezione Civile se ne avrà la dimostrazione pratica.

Dunque dal primo maggio i trenta volontari del Modavi non potranno più essere operativi e soprattutto non sapranno dove posizionare i tanti veicoli di cui dispongono e il materiale che utilizzano ogni qual volta vengono chiamati, si tratti di terremoti, incendi, calamità naturali o altro.

All'incontro hanno preso parte il Capo Dipartimento Nazionale della Protezione Civile Angelo Borrelli, l'Ingegner Fabrizio Curcio della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed il Direttore dell'Ufficio "Volontariato e risorse del Servizio nazionale del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile" Roberto Giarola, il Vicepresidente della Regione Puglia con delega alla Protezione Civile Antonio Nunziante, il Presidente del Comitato regionale permanente di Protezione Civile Ruggiero Mennea, il Presidente della Provincia di Barletta Andria Trani Nicola Giorgino ed il Sindaco di Barletta, Pasquale Cascella, alla presenza dei rappresentanti delle forze di polizia del territorio, delle amministrazioni locali e delle associazioni di volontariato. Inoltre, l'esercitazione congiunta con gli altri comuni crea sinergia fra le associazioni e gli enti, e una maggiore sicurezza per i cittadini.

"Dopo circa un anno di elaborazione e programmazione - spiega, nella presentazione ufficiale dell'evento, il presidente dell'associazione Royal Wolf Ranger, Luigi Petrucci - siamo finalmente arrivati a concretizzare un'iniziativa che, per numeri e caratteristiche, non ha precedenti nella nostra zona".

Nel corso del suo intervento, incentrato sul ruolo delle Prefetture nel coordinamento dei soccorsi, il Prefetto Cerniglia ha tracciato un excursus sull'evoluzione normativa che ha portato al nuovo Codice di Protezione Civile, evidenziando come, in continuità con la legge 225/92, siano stati definiti in maniera puntuale competenze e attribuzioni delle varie componenti del Servizio di Protezione Civile, con particolare riferimento al ruolo del Prefetto. Attraverso il confronto e la messa in campo esperienziale, la complicità funge da esempio. "Il legame di amicizia, in chiave organizzativa, rappresenta un importante collante che pone garanzia per la difesa e tutela del territorio". Nel corso della riunione è stato ribadito il ruolo fondamentale che riveste il volontario, non solo durante le emergenze ma anche in condizioni di normalità.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE