Turchia, Erdogan indice elezioni anticipate al 24 giugno

Bruno Cirelli
Aprile 18, 2018

Il presidente turco Tayyp Erdogan ha dichiarato oggi che le elezioni si terranno il prossimo 24 giugno, più di un anno prima del previsto, dicendo che il Paese ha urgente bisogno di passare a una presidenza esecutiva. L'annuncio è arrivato a margine di un incontro con il leader del partito nazionalista turco Mhp, Devlet Bahceli, che solo ieri aveva lanciato la proposta di anticipare le elezioni, proponendo però come data il 26 di agosto. Inizialmente erano previste per il novembre 2019.

Secondo tutti i sondaggi l'anticipo del voto, sull'onda del nazionalismo che sta vivendo la Turchia dopo l'invasione di Afrin, dovrebbe favorire Erdogan.

"L'Alto Comitato elettorale inizierà immediatamente i preparativi per queste elezioni", ha detto il presidente, che ha motivato la decisione con "l'accelerazione degli sviluppi in Siria" e con la necessità di prendere rapidamente "decisioni importanti" per l'economia. Inoltre, è stata una ferma oppositrice al referendum di un anno fa, in cui vennero espansi i poteri presidenziali.

L'emendamento costituzionale consente a Erdogan, 64 anni, di candidarsi per due nuovi mandati presidenziali quinquennali. Lo ha annunciato il presidente Recep Tayyip Erdogan. Il disegno di legge, presentato il 21 febbraio dal partito di Giustizia e Sviluppo (Akp) al governo e dal partito di opposizione, Movimento Nazionalista (Mhp), permette a un partito di sostenerne un altro durante le elezioni. La nuova norma prevede che questa soglia sia valida anche per una coalizione.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE