Svezia, Ibrahimovic: "Senza di me non sarebbe un Mondiale"

Rufina Vignone
Aprile 18, 2018

Zlatan Ibrahimovic dà la conferma definitiva sulla sua presenza al Mondiale: "Certo che sì, che competizione sarebbe senza di me?".

" Ho appena detto che andrò ai Mondiali".

" Un Mondiale senza di me non sarebbe un Mondiale". "Non sono il tipico svedese, ma ho messo la Svezia su una mappa." una delle frasi pronunciate dalla svedese, che ha fatto anche un paragone, a modo suo, tra il calcio europeo e quello a stelle e strisce: "Mi dicevano che a Los Angeles avrei vissuto tranquillamente, che qui non si vive il calcio come in Europa dove la gente impazzisce, ma non è così".

Il fuoriclasse svedese non ha aggiunto ulteriori dettagli in merito: "Non posso dire altro, se non che giocherò il Mondiale". Lo show infatti è irriverente e con toni spesso scherzosi, che lasciano aperto qualche spiraglio di dubbio, ma che il ritorno di Ibrahimovic in Nazionale in Svezia sia una questione lo si sa praticamente dalla sera di San Siro in cui gli scandinavi hanno avuto la meglio sull'Italia.

Ma Zlatan non parla soltanto della sua partecipazione a Russia 2018: gli argomenti toccati nella chiacchierata sono tanti e lo stile è sempre lo stesso: l'aurtoesaltazione.

" Da un paio d'anni avevo dei fan qui a Los Angeles e ho voluto fare loro un regalo!" Il mio primo gol al debutto? Beh, non è vero: già dal primo giorno mi fermano dappertutto. Se nello spogliatoio gli altri giocatori non temevano di passare in secondo piano dopo il mio arrivo?

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE