Partita del Cuore: parata di stelle con Penelope Cruz e Bebe Vio

Ausiliatrice Cristiano
Aprile 18, 2018

Mercoledì 30 maggio 2018, allo stadio Luigi Ferraris di Genova, andrà in scena la 27esima edizione della Partita del Cuore con la Nazionale Cantanti che scenderà in campo assieme ai Campioni del Sorriso, una squadra davvero speciale composta da grandi artisti, sportivi, personalità nazionali ed internazionali. L'evento, che torna a Genova a distanza di diciassette anni è stato presentato oggi nella Sala Trasparenza della Regione Liguria.

L'edizione 2018 è dedicata al compianto Fabrizio Frizzi che fu tra i primi sostenitori di questa bellissima iniziativa. Possibilità anche per Roberto Mancini, attualmente allenatore dello Zenit San Pietroburgo.

Per quanto riguarda i biglietti, gli stessi si possono acquistare nelle ricevitorie della rete Listicket, oppure sul sito internet www.listicket.com e tramite call center al numero 892101. I prezzi variano da 10,00 a 20,00 euro in base ai settori e non prevedono ulteriori costi di prevendita.

La Regione Liguria lancerà anche una massiccia campagna sui social network con il lancio dell'hashtag #partitadelcuore per invitare tanti testimonial ad acquistare i biglietti per la partita e a fare donazioni via sms al numero 45527.

"La Nazionale Cantanti e i Campioni del Sorriso giocheranno la Partita del Cuore 2018, organizzata grazie alla collaborazione di Regione Liguria, Comune di Genova e di Costa Crociere, per raccogliere fondi a favore dell'Istituto Giannina Gaslini di Genova, policlinico pediatrico, eccellenza in Italia e di AIRC Associazione italiana per la ricerca sul Cancro, principale finanziatore indipendente della ricerca oncologica italiana". "L'IRCCS Giannina Gaslini utilizzerà il ricavato della Partita del Cuore per contribuire all'attivazione di un laboratorio specializzato (Cell Factory) dove delle cellule prelevate al paziente verranno "istruite" e reintrodotte per curare in modo mirato infezioni severe e tumori". "Il gol più bello, quello per aiutare i piccoli ricoverati del Gaslini, lo faranno i genovesi, che, contrariamente alle dicerie, in fatto di generosità e solidarietà non sono secondi a nessuno".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE