'Ndrangheta: trovati in Svizzera conti correnti del clan Farao-Marincola

Bruno Cirelli
Aprile 18, 2018

"I carabinieri del Comando provinciale della Spezia hanno individuato in Svizzera conti correnti e beni riconducibili a Santo Abossida, morto alcuni anni fa e ritenuto vicino alla cosca Farao-Marincola di Cirò Marina (Crotone)", così l'ANSA riporta la notizia del blitz effettuato dagli uomini dell'Arma.

I militari, sulla base della documentazione in loro possesso, hanno seguito le tracce di trasferimenti operati dalla società "Sc Athena Classica", riconducibile a Bombina Abossida e Alicja Olszewska, sorella e moglie di Santo. E nel caveau di un Punto Franco nei pressi di Lugano anche un prezioso quadro raffigurante "Bacco" ed attribuito addirittura alla scuola del Caravaggio.

La droga, acquistata da fornitori colombiani, veniva trasportata via mare in Italia, stoccata in un magazzino alla Spezia in quantità vicina quasi sempre alla tonnellata e successivamente commercializzata nel centro-nord Italia attraverso una collaudata rete distributiva. E' ingente il valore dei beni sequestrati. Arrestati i ladri venne ritrovata la refurtiva, 35 mila euro in contanti più un tesoro in gioielli, che mise in evidenza una grande discrasia con i redditi che la stessa donna aveva dichiarato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE