Inter-Cagliari, Spalletti: "Icardi non sarà contento. Karamoh? Perde palloni banali"

Rufina Vignone
Aprile 18, 2018

Nonostante il risultato netto, l'allenatore di Certaldo ne ha comunque per tutti, ammonendo Icardi per la scarsa lucidità e concretezza mostrata sotto porta, Karamoh per gli eccessivi leziosismi, non adeguati al calcio italiano, e mostrando fiducia per la questione Gagliardini, con il centrocampista nerazzurro uscito al 36′ in barella a causa di guai muscolari. L'Inter non ha tradito e Spalletti sorride: "La squadra mi è piaciuta e dopo aver messo il risultato al sicuro abbiamo tenuto il ritmo giusto". Per il resto abbiamo fatto una buona partita. È forte, dal punto di vista dell'estro ti lascia lì, mentre sotto l'aspetto dell'equilibrio e del ragionamento diventa difficile trovarlo dentro alla squadra. Alcuni giocatori avversari si sono innervositi, ma è il mio stile di gioco, è quello che mi piace fare anche per il pubblico.

In gol Icardi per il record personale: "Sono contento, ma conoscendolo l'unico ad essere arrabbiato sarà lui visto che poteva segnare di più". Karamoh? Ha questa doppia qualità di giocare esterno e nel traffico, riesce a divincolarsi nello stretto e a fare cose importanti. "Lui e Brozovic ormai si intendono alla perfezione e si completano a vicenda, quindi mi dispiacerebbe molto". Non ha quella sensazione corretta che dovrebbe avere chi l'ha già provato. E' bravo quando gli altri ripartono, a prenderti in anticipo quei 2-3 metri perché la giocata la anticipa e ha anche una buona tecnica. Poi 25 gol sono tanti e lui sta imparando il fatto di venire ad accorciare la squadra, ha toccato più palloni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE