Governo: partite immediatamente le consultazioni con la Presidente del Senato Casellati

Bruno Cirelli
Aprile 18, 2018

"Tempi stretti e un mandato ben preciso, per verificare i presupposti per una maggioranza con M5s e Centrodestra".

Il mandato esplorativo è una verifica sulla possibilità di formare un governo, che si distingue dall'incarico, e anche dal preincarico, che sono invece le indicazioni del presidente della Repubblica sulla persona che sarà poi nominata presidente del Consiglio. D'altra parte il M5S viene da giorni di tensione con la Lega e apprezzare le aperture dei democratici significa mandare un segnale implicito a Salvini: "Il forno si sta chiudendo". Senza questa ammucchiata di Centrodestra un governo poteva già partire. "Io a differenza di Di Maio non sono qua a dire o governo io o non si fa niente". Le uniche forze in grado di dare vita a un governo sono M5s e Lega. Questa apertura di dialogo tra M5S e Pd è davvero qualcosa che può mandare in soffitta le trattative finora inconcludenti tra Salvini e Di Maio? E non è questione di mancanza di umiltà.

Ultime mosse in vista delle nuove comunicazioni del capo dello Stato su un possibile incarico per la formazione di un governo che dovrebbero arrivare in settimana. "E' lui che deve fare una scelta".

Nata a Rovigo il 12 agosto 1946 da padre viceprefetto e madre casalinga, vissuta con cinque fratelli, la presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati, che oggi ha ricevuto l'incarico esplorativo dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed in questo momento sta procedendo alle consultazioni, e' una fedelissima di Silvio Berlusconi, molto vicina a Niccolo' Ghedini, arrivata ormai alla sua sesta legislatura. Il gruppo di Palazzo Madama della Lega si è riunito a stretto giro dall'annuncio del Quirinale, poi Matteo Salvini - che non andrà ma invierà all'incontro i capigruppo - annuncia: alla Presidente "ripeteremo quello che stiamo dicendo da un mese: che i due che hanno vinto hanno il dovere di governare, ma se tutti rimangono sui loro no non andiamo da nessuna parte".

Il capo leghista lancia ora un segnale distensivo che di sicuro aiuterà la Casellati nella sua esplorazione (che, nelle intenzioni del Colle dovrà essere particolarmente breve, un paio di giorni al massimo). Dal canto suo, M5s ha fatto sapere di non volere che tale incarico sia affidato al presidente della Camera Roberto Fico ("sarebbe irrealistico").

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE