A Palazzo Strozzi fiori sbocciano con emozioni

Ausiliatrice Cristiano
Aprile 18, 2018

Un progetto che celebra l'artista tedesco Carsten Höller e Stefano Mancuso, neurobiologo, professore ordinario all'Università di Firenze, direttore del Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale (LINV), nonchè semifinalista del "UNECE Ideas for Change Award" in occasione di Expo 2015 con la sua Jellyfish Barge.

Sia un'opera d'arte che un esperimento scientifico. Ogni settimana 500 persone scelte in maniera casuale 'trasporteranno' durante la loro discesa alcune piccole piantine di fagioli e le consegneranno a un team di scienziati presente in Strozzina che ne analizzerà i parametri foto sintetici e le molecole emesse come reazione alla discesa e alla vicinanza a una persona.

Negli spazi della Strozzina sono state allestite due sale cinematografiche: in una sono proiettate scene di film horror e nell'altra di film comici. La paura o il divertimento degli spettatori produrranno composti chimici volatili differenti che attraverso due condotti di aspirazione saranno trasportati sulla facciata di Palazzo Strozzi influenzando la crescita delle piante di glicine rampicanti, analizzando anche in questo caso l'interazione tra le emozioni umane e il comportamento delle piante.

Per sottoporsi all'esperimento - ospitato in uno dei massimi esempi di architettura civile fiorentina del Rinascimento - basterà avere minimo 6 anni ( fino a 14 anni occorre essere accompagnati da un adulto) - non superare in altezza i 195 centrimetri, svuotare le tasche dei propri abiti di qualsiasi oggetto, e tenere con sé soltanto le piante che verranno consegnate direttamente dallo staff prima del "volo".

The Florence Experiment 2018, scivoli nel Cortile di Palazzo Strozzi. Per poter partecipare al progetto è necessario prendere visione e accettare le avvertenze disponibili in biglietteria.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE