Sanremo 2018, i momenti migliori della prima puntata

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 10, 2018

La bellezza e' di tutti e dobbiamo in qualche modo preservarla, far si' che tutti ne possano godere. Roma è de tutti sarà presentato live in un tour nei teatri che partirà il 16 marzo, mentre nella quarta serata di Sanremo 2018, quella di venerdì, Luca Barbarossa sarà accompagnato da Anna Foglietta.

Luca Barbarossa ha incontrato i giornalisti della sala stampa dell'Ariston questa mattina, mercoledì 7 febbraio, per raccontare il suo ritorno in gara al Festival di Sanremo con "Passame er sale", a distanza di sette anni dalla partecipazione del 2011 con "Fino in fondo". Perché in lingua romana e non in romanesco? "Un milanese parla milanese, non il milanesco".

Come il resto di "Roma è di tutti", anche "Passame er sale" è scritta in romano. Io credo che questa sia una nostra risorsa, poi noi romani dobbiamo migliorare l'atteggiamento nei confronti della nostra citta'.

E ancora racconta: "Senza Petrolini, Balzani e Magni questo disco non sarebbe potuto esistere - aggiunge - Questo disco non e' di nostalgismo, non e' dedicato a cio' che e' stato". Però non è un disco nostalgico, è la volontà di fotografare Roma e il dialetto romano oggi. Dopo aver preso parte a una serie di fiction di successo, tra cui "Distretto di polizia" e "La squadra", ha fatto il salto di qualità sul grande schermo con alcune pellicole fortunate, come "Colpi di fulmine", per il quale riceve anche la candidatura al Nastro d'argento, "Mai Stati Uniti" e "Tutta Colpa di Freud". Da bambino non posso dimenticare la sua versione di "Cento campane".

"Questo disco è fortemente ispirato. Scrivere in dialetto è diverso, le cose vengono fuori con più facilità, le canzoni sono meno ragionate perché vengono dalla pancia - racconta Barbarossa - Quando scrivi in dialetto non rappresenti solo te stesso ma una cultura millenaria, con più riferimenti, e non c'è niente come il suono di un dialetto che riporti a certe sensazioni e descrizioni". Poi James Taylor che canterà, a sorpresa, "La donna è mobile", e poi i "Fire and Rain", Giorgia sempre con Taylor per "You've got a friend", i Negramaro che, oltre al loro brano "La prima volta", con Baglioni intoneranno "Poster".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE