Cagliari, Han è carico: "Devo crescere da un punto di vista tattico"

Bruno Cirelli
Febbraio 10, 2018

A disposizione di mister Lopez già dalla scorsa domenica contro la Spal, Han ha parlato attraverso il canale ufficiale della società: "Non mi aspettavo di tornare ora - dice il rossoblù - sono contento". 19 anni, ma con le idee già molto chiare: "Lavoro ogni giorno per migliorarmi sempre di più, sono giovane, ho da imparare tanto. Devo crescere da un punto di vista tattico, dei movimenti e tutto è più facile allenandomi con giocatori come Leonardo Pavoletti, Diego Farias e Marco Sau". Ho scelto il 32, la maglia dell'esordio. Il primo gol in Serie A. Ho visto che Farias crossava dalla sinistra, la palla arrivava e ho colpito di testa. Una grandissima emozione. Anche adesso sto vivendo un sogno e sono felice: tutti mi vogliono bene.

Mi sento come a casa. "Modelli? Mi piacciono Cristiano Ronaldo e Dybala". Infine le lezioni di italiano: "Va un po' meglio, ma devo studiare ancora tanto, è difficile!". Gioco a Fifa 18 e Call of Duty. Cibo? Di solito mangio la pasta, bresaola, ma non mi piace il tonno. "Voglio ringraziare i biancorossi perché mi hanno dato una grande opportunità di crescita e il Cagliari e il presidente Giulini perché hanno creduto in me e mi hanno dato la chance di giocare in serie A". "Mi sta dando la possibilità di giocare in Serie A".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE