Marotta: "Dispiace per Ghoulam, vorremo battere un Napoli al 100%"

Rufina Vignone
Febbraio 9, 2018

L'amministratore delegato della Juventus, Beppe Marotta, ha parlato nel pre partita del match contro la Fiorentina ai microfoni di Mediaset Premium.

Bernardeschi? Esame importante. Sicuramente l'ambiente non è con lui, può acquistare tempra e fiducia nelle sue capacità anche psicologiche. Conquistare il settimo scudetto ti fa diventare leggenda, per noi è un traguardo straordinario ma ci sono delle difficoltà, bisogna combattere con la realtà Napoli che merita al momento il primo posto. Da parte sua e da parte nostra non ci sono segnali che possano far pensare a un suo trasferimento. Sarà un banco di prova importante e penso che lo affronterò nel migliore dei modi. Il VAR è qualcosa di sperimentale, non definitivo. Ricordiamo che quest'anno abbiamo avuto più rigori a favore rispetto alla stagione scorsa: non è una macchina perfetta, ma aiuta a ridurre gli errori ed è importante.

200 panchine per Allegri?

Su Allegri: "In Italia è difficile vedere allenatori sulle proprie panchine per più di tre anni".

Infortunio di Ghoulam, lotta scudetto, il Napoli che è un rivale ostico, il futuro di Marchisio e poi un riferimento al tecnico, Massimiliano Allegri. E' arrivato tra lo scetticismo dei tifosi e col lavoro si e' meritato tutti i consensi che ora ha: e' uno dei migliori allenatori in circolazione. "Dispiace, il calcio è uno sport e quando ci si fa male non fa mai piacere. Un infortunio non è una pagina spiacevole e vorremmo arrivare a battere il Napoli con il loro organico al 100%".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE