UniCredit: nel 2017 utile netto 5,5 mld, Mustier: "anno di svolta"

Paterniano Del Favero
Febbraio 8, 2018

A mantenere i ricavi totali della banca sostanzialmente stabili a 19,6 miliardi (+0,1%) e in linea con le aspettative (pari a 19,4 miliardi), sono in particolare le commissioni nette, che crescono a 6,7 miliardi (+7,1%), contro le stime di mercato pari a 6,6 miliardi.

L'ultimo trimestre del 2017 di Unicredit si è chiuso con ricavi pari a 4,88 miliardi di euro, in salita del 5,1% rispetto ai 4,64 miliardi di euro dello stesso periodo dell'anno precedente. Complessivamente i dividendo Unicredit sono pari a 0,7 miliardi, dato che corrisponde al 20% dell'utile netto normalizzato della banca. Tutti i target del primo anno del piano Transform 2019 sono stati raggiunti.

Unicredit ha chiuso il 2017 riportando un utile netto contabile di 5,473 miliardi di euro, che si attesta a 3,7 miliardi a livello rettificato. I costi operativi sono stati ben gestiti, attestandosi a 11,4 miliardi nel 2017 (-4%) e sono ad uno stadio piu' avanzato rispetto a quanto previsto da piano, grazie ad un rigoroso controllo. Nonostante questo anticipo, i target 2019 sono confermati: "Siamo in anticipo sul programma, ma confermiamo i target", ha detto Mustier, notando che, facendo un paragone con la maratona, "siamo al chilometro 14 su 42".

Per il solo quarto trimestre gli analisti indicavano un utile netto di 523 milioni di euro, mentre il margine di intermediazione e il risultato di gestione erano previsti rispettivamente a 4,71 miliardi e a 969 milioni di euro.

Il Cet1 fully loaded si attesta al 13,6%.

Sotto il profilo patrimoniale, i crediti deteriorati lordi di Unicredit al 31 dicembre 2017 erano scesi del 5,6% su base trimestrale. "Abbiamo rafforzato in maniera significativa il nostro capitale grazie all'aumento di capitale interamente sottoscritto per 13 miliardi e abbiamo intrapreso azioni decisive per il de-risking del bilancio mediante un'operazione senza precedenti da 17,7 miliardi sui crediti deteriorati facenti parte del portafoglio FINO, con la seconda tranche dell'operazione che si e' conclusa a gennaio di quest'anno". Il CET1 ratio fully loaded per il FY18 è confermato tra il 12,2% e il 12,7%. Il cda ha proposto il pagamento di un dividendo cash di 0,32 euro per azione, pari ad un monte dividendi di 0,7 miliardi di euro, corrispondente ad un payout del 20% sui profitti normalizzati. La cedola sarà pagata in contanti.

L'obiettivo sul ROTE (ossia il ritorno delle attività tangibili) è stato confermato al 9% per il 2019. "Abbiamo lanciato il piano Transform 2019 che sta gia' conseguendo risultati tangibili, conducendo a una performance finanziaria in ampio miglioramento, oltre a porre le basi per il successo e la crescita futuri di UNICREDIT". Il multipli è stato pari al 7,2% nell'intero 2017.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE