L'autopsia shock: il corpo di Pamela "sezionato in modo scientifico"

Bruno Cirelli
Febbraio 8, 2018

Ciò che è stato fatto alla ragazza è indescrivibile ed abominevole. L'unica certezza è che il suo cadavere smembrato è stato rinvenuto in due valigie nelle campagne di Pollenza nelle Marche.

Ai medici legali è toccato il gravoso compito di dover ricomporre e ricucire il corpo di Pamela, così come previsto da un ordine giudiziario apposito, sebbene impossibilitati a compiere fino in fondo il loro dovere dalla mancanza di alcune parti del cadavere (come il pube, il collo, ed organi interni quali il cuore) che non sono state ritrovate.

Il secondo esame autoptico si è concluso verso le 14. Nessun commento all'uscita da parte di coloro che hanno partecipato.

Per l'omicidio della giovane sono due le persone indagate. Con gli anni ho compreso che fare l' anatomopatologo non è mai un lavoro come un altro, perché per quanto si riesca a schermare i sentimenti, a distaccarsi emotivamente, a reprimere le emozioni, e a rimuovere dalla mente le immagini di morte quotidiana, non si riuscirà mai a cancellare ricordi terribili come quelli del corpo di Pamela, nemmeno chiudendo razionalmente il caso, sapendo che l' autore criminale di tale scempio sia oggi recluso e domani punito come merita.

"I primi esiti degli accertamenti medico-legali non hanno consentito di raggiungere risultati altamente significativi sul piano probatorio, tanto perche' mancano tracce di sangue e di urina sui resti del cadavere che, a dire dei medici legali, e' stato sezionato in modo apparentemente scientifico".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE