Inter, Spalletti presenta i nuovi: "Lopez pronto, Rafinha può fare più ruoli"

Rufina Vignone
Gennaio 27, 2018

I gol dei centrocampisti? Stiamo lavorando anche su questo.

Mancano pochi giorni alla chiusura del calciomercato invernale e l'#Inter sta ultimando le ultime mosse per rinforzare la rosa di Luciano Spaletti, che già ha accolto i primi due rinforzi: stiamo parlando di Lisandro Lopez, arrivato in prestito per 500 mila euro dal Benfica (riscatto fissato a 9 milioni), e Rafinha Alcantara, arrivato dal Barcellona in prestito ed eventuale riscatto legato alle presenze, si parla di 35 milioni più 3 di bonus. Rafa si può usare in più posizioni perché ha quella qualità nello stretto molto richiesta nel calcio moderno. Aspettiamo che guarisca perchè è stato sfortunato.

Mancanza di vittorie? Sono sempre fiducioso, la fiducia è contagiosa. La conoscenza dei miei calciatori mi fa stare abbastanza tranquilla. "Dobbiamo tornare a fare l'Inter".

Su Dalbert ha un'idea sul perché non riesce a sfondare?

"È colpa mia che gli ho preferito altri giocatori perché ha qualità indubbie". Lui diventerà un buonissimo calciatore che potrà mettere in mostra le sue qualità. "Ma noi ci crediamo".

Ramires sembrava destinato a vestire la maglia nerazzurra, ma qualcosa è andato storto: "E' chiaro che è un mercato difficile per tutti, ci sono dei limiti, dobbiamo usare bene il materiale che abbiamo".

Contro la Roma avete servito Icardi anche con palle in profondità e non solo con i cross, insisterete? Abbiamo fatto meglio nel secondo tempo con il centrocampista un po' più alto nel secondo tempo. Quando invece abbiamo trovato il pari la sensazione è che ci si volesse accontentare e non va bene. "Non possiamo fare come contro la Roma, che a un certo punto ci siamo accontentati del pareggio, quello non mi è piaciuto".

Nella corsa Champions, tra Inter, Roma e Lazio, cosa può fare la differenza in positivo? C'è uno slogan che dice 'per avere devi fare e per fare devi essere'. "Ogni giorno dobbiamo proporre cose che poi diano un risultato e una risposta".

Perché Nagatomo non gioca più. potrebbe davvero partire? È vero che per giocare deve andare via? Io racconto la stessa cosa degli altri. Nel suolo ruolo ho 3-4 scelte, ogni tanto faccio scelte giuste e a volte sbagliate, anche per Dalbert vale lo stesso discorso e così vale per Cancelo, Santon. "Nagatomo è un professionista eccezionale, in questo momento ho diversi giocatori in quel ruolo, è un buon giocatore e bisogna parlarci per capire la sua volontà, non posso promettergli niente anche se mi spiace". "Sicuramente è un grande calciatore, vengo a conoscenza di questa trattative, se magari poi dimentico qualcosa lo ritrovo su internet, lui è uno di cui abbiamo parlato, come di altri del resto, con questo fatto del mercato a volte si rischia di lasciare indietro l'importanza di chi ci ha portato fin qua". E' un giocatore col quale abbiamo parlato, è un grande calciatore, ma senza perdere di vista i giocatori che già abbiamo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE