Chievo Verona, Maran: "La Juve è micidiale, ma vogliamo fare punti"

Rufina Vignone
Gennaio 27, 2018

Il Chievo non sta attraversando sicuramente un momento semplice.

In prospettiva Coppa Italia anticipa anche la Vecchia Signora: alle 20.45 al Bentegodi di Verona c'è Chievo-Juventus. Anticipando il Napoli, che possono temporaneamente scavalcare per prendersi il comando della classifica: sarebbe solo questione di ore probabilmente, ma intanto verrebbe lanciato un nuovo "attacco" in una guerra di nervi e di campo che potrebbe durare da qui alla fine del campionato. "Noi comunque lo aspettiamo in campo a braccia aperte". "Ogni volta che il Chievo subisce tanti gol, poi reagisce nella partita successiva - ha detto Allegri - Dobbiamo stare molto attenti perché dobbiamo tornare a casa con i tre punti".

Ventinove precedenti in Serie A e la Juventus ne ha perso solo uno (1-0 nel gennaio 2010): da allora per i bianconeri 10 vittorie e cinque pareggi.

"E' sembrato carico e concentrato Rolando Maran, tecnico del Chievo, durante la conferenza stampa di ieri: ". A centrocampo Radovanovic in cabina di regia con Bastien ed Hetemaj mezze ali mentre davanti Birsa a supporto di Pucciarelli e Pellissier. Pucciarelli? Io l'ho visto crescere nell'ultimo periodo, anche prima del gol. La partita sarà arbitrata da Fabio Marescca.

Federico Bernardeschi, partendo quattro volte titolare in questo campionato, ha segnato tre reti; il numero 33 bianconero ha realizzato la prima rete in Serie A proprio contro il Chievo (nel maggio 2015 con la maglia della Fiorentina). Allegri, invece, si affiderà al consueto 4-3-3 con il ritorno tra i pali di Buffon, all'esordio nel 2018, e la coppia centrale composta da Barzagli (turno di riposo per Chiellini) e Benatia, affiancati sugli esterni da De Sciglio e Asamoah, in vantaggio su Alex Sandro. Le certezze sono Higuain, Mandzukic e Douglas Costa.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE