Torino, tensioni con Blocco studentesco

Bruno Cirelli
Gennaio 26, 2018

Aggressione ai danni di alcuni studenti da parte di militanti del Blocco Studentesco fuori dall'Istituto Colombatto di Torino. "Nonostante tutto, non sarà certo l'amministrazione a doverci legittimare o meno, dato che il Blocco Studentesco è presente da anni all'interno delle scuole di Foligno ed è voce attiva degli studenti".

Gli alunni, nel loro tentativo di allontanare i militanti di Blocco Studentesco, hanno cominciato ad intonare cori e lanciare slogan proprio contro la presenza fascista all'esterno della scuola. La reazione dei militanti ai cori è stata quella di accoglierli con spintoni e pugni. "Non possiamo accettare queste violenze".

Secondo il parere degli studenti, la scelta di protestare e manifestare proprio nella giornata di oggi è stata provocatoria: "Oggi al Colombatto si sono presentati, a pochi giorni dalla giornata della memoria, i fascisti". Gli stessi che predicano odio, gli stessi che insultano e picchiano immigrati e omosessuali - denunciano gli studenti del Last, rete di collettivi di sinistra -.

"A noi sembra che l'ennesima polemica, tirando in ballo lo 'spauracchio' del pericolo fascista, sia stata sollevata unicamente per non parlare dell'inefficiente alternanza scuola-lavoro - conclude la nota - che tra l'altro è parte fondamentale della riforma della Buona Scuola sostenuta dal Partito Democratico". Ad attenderli circa 30 aderenti al movimento "giovani antifascisti": i due schieramenti si sono contrapposti con spintoni, calci e pugni, sino all'arrivo delle forze dell'ordine che hanno disperso la folla e riportato la calma.

"Chiedi ai tuoi professori di lettere che cos'è la strage di Acca Larenzia", questo lo striscione del Blocco Studentesco in risposta al preside del 'S.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE