Aumentare la raccolta differenziata: sinergia Rap-Polizia Municipale

Barsaba Taglieri
Gennaio 26, 2018

Al presidente Vizzini fa eco il Comandante Gabriele Marchese che aggiunge: "Nell' interesse di tutti è importante capire che la raccolta differenziata è una straordinaria opportunità per assicurarel'igienicità, il decoro cittadino e la salute pubblica". Partendo dalle utenze domestiche, per quelle realtà composte da una a quattro famiglie saranno consegnati tre mastelli, dotati di codice di identificazione, per la raccolta della frazione organica umida, della carta e del residuo secco; in più è previsto un kit di 60 sacchi per buttare plastica e metalli.

Commercio e ristorazione Quanto alle utenze non domestiche, saranno consegnati sacchi e contenitori rigidi dedicati alle diverse tipologie di rifiuto (compreso il vetro), in numero e di volumetria variabile in base alle specifiche esigenze delle singole utenze e alla tipologia di rifiuti prodotti dalle stesse, oltre che un sistema dedicato per la raccolta degli imballaggi in cartone.

A garanzia del corretto avvio del progetto sarà intensificata la vigilanza ambientale anche con l'utilizzo di fototrappole mobili in grado di rilevare non solo i soggetti ma anche le targhe dei mezzi utilizzati per l'abbandono dei rifiuti. I tempi? Tre mesi per una campagna di comunicazione e poi altri sei per la messa a regime. Le aree interessate, secondo la mappa del Comune di Perugia, sono quelle di Ferro di Cavallo, Madonna Alta, Elce, via Settevalli, Pallotta, Fontivegge, Monteluce, via dei Filosofi, Case Bruciate. Il progetto approvato mercoledì è dunque una naturale prosecuzione di quello che ha riguardato l'area dell'acropoli.

Circa 42.000 abitanti vedranno modificata e migliorata la quantità e la qualità della raccolta differenziata che consentirà anche un risparmio di circa 700mila euro, grazie alla riduzione dei costi di smaltimento, trattamento e recupero e all'aumento di proventi Conai legati alla vendita dei materiali raccolti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE