Fabrizio Corona: io dal carcere pago le tasse, ma Formigoni è libero

Paterniano Del Favero
Novembre 1, 2017

O Formigoni che non ci andrà mai?": "l'attacco contro l'ex Governatore lombardo, in maniera del tutto gratuita e non pertinente al reato contestato all'ex fotografo dei vip, viene riportato dall'Adnkronos poche ore fa. "Non lo ha fatto Mario Mantovani, quando era detenuto, e neppure Roberto Formigoni che in carcere non ci andrà mai", sono queste le parole di Fabrizio Corona dichiarata davanti ai giudici della sezione misure di prevenzione del tribunale di Milano, i quali si dovranno pronunciare sul destino e quel tesoro sequestrato all'ex re dei paparazzi, ovvero i 2,6 milioni di euro ritrovati nel controsoffitto dell'appartamento della sua ex collaboratrice e in due cassette di sicurezza di una banca di Innsbruck in Austria. La Sezione misure di prevenzione, infine, ha già respinto per due volte nelle scorse settimane istanze di dissequestro di parte di quei soldi avanzate dalla difesa di Corona.

L'ex re dei paparazzi ricorda quindi di aver pagato dal 2010 "oltre 8 milioni di euro di tasse". Dall'udienza di oggi è anche emerso che Corona e Francesca Persi sono indagati in Austria per gli 860 mila euro depositati nelle cassette di sicurezze a Innsbruk.

La linea difensiva in aula dall' avvocato Ivano Chiesa definisce quella casa di proprietà della Fenice, ovvero unix società di Corona fallita negli anni scorsi e ha aggiunto che pare fosse utilizzata per attività professionali come dimostrano i vari Shooting fotografici realizzati all'interno di quella appartamento.

"Caro Corona, la differenza fra te e me attiene a un campo a te sconosciuto: lo stile".

Corona conferma che i milioni sequestrati erano tutti di provenienza lecita, frutto di un lavoro tra serate nei locali e ospitate in tv, anche se "in nero".

Per l'ormai nota vicenda dei 2,6 milioni in contanti Corona - che recentemente si è anche visto bocciare dal Tribunale di Sorveglianza una nuova richiesta di affidamento in prova ai servizi sociali e resta in carcere - è stato assolto dalle accuse più pesanti, tra cui l'intestazione fittizia di beni, e condannato solo a un anno ma per un illecito tributario relativo ad una cartella esattoriale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE