Atalanta, Gasperini senza paura: "A Cipro 1° match ball qualificazione"

Rufina Vignone
Novembre 1, 2017

Fino ad ora l'Apollon ha segnato più di un gol di media a partita nelle tre sfide di Europa League affrontate, subendone 6 in tutto, sintomo di una formazione offensiva che allo stesso tempo però concede molto agli avversari. Faremo il massimo per riuscirci per poi poterci concentrare sul campionato e tutte le altre situazioni. "Ci aspetta una partita importante per la qualificazione". "Il problema è che in questo periodo abbiamo potuto allenarci poco perché abbiamo dovuto giocare molte partite - ha proseguito il tecnico nella conferenza stampa al GSP Stadium -". E proprio per questi motivi, Gasperini ha dovuto fare qualche allenamento in più per riprendere alcuni concetti che sono andati smarriti, il che hanno determinato il verificarsi di situazioni che talvolta sono costate il risultato.

Il doppio impegno costa fatiche e punti in campionato.

Di fronte la Dea si troverà una squadra all'ultima spiaggia che solo con una vittoria potrebbe rilanciare le sue ambizioni di qualificazione. "Domani sarà una partita diversa rispetto all'andata, ma abbiamo la fiducia per poter centrare la qualificazione, sperando di farlo già domani".

Assenza certa quella del Papu Gomez, verso il forfait anche Cornelius, nella formazione che Gasperini manderà in campo dal primo minuto nella sfida di Europa League contro Apollon Limassol ci sono al momento due dubbi da sciogliere: in ballottaggio per una maglia da titolare in difesa ci sono infatti Caldara e Palomino, nel ruolo di rifinitore invece si contendono un posto Cristante e Kurtic. "Il sorteggio potrebbe non sorriderci, ma la cosa più importante è la qualificazione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE