Ultim'ora Sky - Schick ancora out, non sarà convocato per il Chelsea

Rufina Vignone
Ottobre 30, 2017

Radja Nainggolan, centrocampista della Roma, è intervenuto in occasione della conferenza stampa in vista della partita di domani contro il Chelsea. Magari domani ci stupirà, ma anche come all'andata avevo preparato tutte le situazioni di gioco. Schick? Ha avuto qualche piccolo fastidio nell'ultimo allenamento, gli esami non hanno evidenziato nulla ma lui continua a sentire dolore. Per i prossimi allenamenti svolgerà un lavoro differenziato: ma a parte questo problema nel calciare, il giocatore sta bene e valuteremo un suo impiego per la Fiorentina.

Quanto è importante la notizia del rinnovo di Fazio e la sua presenza? "Si pensava non fosse adatto ad una difesa a quattro, invece è cresciuto tanto ed è un valore aggiunto per noi". Posso dire che Nainggolan sicuramente giocherà dall'inizio, dove lo valuteremo.

DEFREL - "Lo valuterò oggi in allenamento, insieme a Manolas". Ci sono cause o è casualità? Il belga è sicuro di giocare - lo dice l'allenatore, che poi non da altre informazioni sulla formazione - e non vede l'ora: "Ci sarà tanta gente (più di 55mila spettatori, ndr), a Londra abbiamo giocato bene e saremo in casa".

"Ho cambiato in fase difensiva, prima facevo la zona in ogni situazione". Questo è un ragionamento di squadra, credo che il sistema italiano stia crescendo come mentalità. Giocare questa partita è complicato, si parla di una grande squadra anche se all'andata siamo quasi riusciti a ribaltare tutto. Questo non vuol dire che non potrò cambiare, ma non si improvvisa niente, mi regolo in base anche a cosa ho a disposizione. Vedremo alla fine, parlano sempre i risultati e siamo ancora all'inizio. Torneremo a parlare di questo, stiamo cercando soluzioni. "Sono pronto e spero di fare una grande partita". "Ci saranno tutti i fattori per poter far bene". La mia impressione è che in qualsiasi squadra con cui ho giocato nella Roma, siamo stati sempre competitivi. "Studio sempre qualcosa di nuovo che possa mettere in difficoltà la squadra avversaria".

Non lo so, ogni anno abbiamo avuto una squadra forte. Questione di qualità o quando si alza il ritmo si fa più fatica? "La nostra forza in questo momento - aggiunge - è di essere compatti e uniti, un gruppo coeso".

GOL PER ERRORI - "Cerchiamo il pelo nell'uovo". Quest'anno c'è un po' di equilibrio in più in campionato, molte squadre si sono rinforzate. Nell'ultima gara ricordo solo una parata di Alisson. "Poi se analizziamo i gol presi troveremo sempre un nostro errore".

Per Di Francesco: per fuorigiochi provocati, palloni recuperati nella metà campo avversario e partite a porta inviolata, la Roma è ai vertici in Europa. Io ho il pensiero di stare il più possibile nella metàcampo avversario, noi non giochiamo per il fuorigioco ma per tenere la squadra corta e questo a volte provoca il fuorigioco. Rispondo alla domanda che hai fatto a Radja: è nella logica di ogni calciatore voler giocare 3 partite in 6 giorni, poi capiscono il vantaggio che possono avere nel recuperare energie. Radja è stato tra i più utilizzati, è uno di quelli che regge più partite consecutive.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE