Successo assoluto per i preordini dell'iPhone X, ecco i primi riscontri

Bruno Cirelli
Ottobre 30, 2017

In vista dell'imminente commercializzazione di iPhone X che raggiungerà i mercati a partire dal prossimo 3 Novembre la casa di Cupertino ha iniziato a sollecitare i vari sviluppatori affinchè testino la compatibilità delle varie applicazioni disponibili per il nuovo Flagship Apple.

La giovane vlogger Peterson ha voluto chiarire la vicenda in un ulteriore video dichiarando come Apple avesse licenziato il padre non appena si è accorta della pubblicazione del video. Questa volta, però, il video della ragazza - che su YouTube è stato subito ripreso dalla stampa specialistica - è diventato virale, prima che Apple riuscisse a chiederne la rimozione. Nel video appaiono alcuni "nomi in codice" di prodotti non ancora rilasciati da Apple, aspetto questo che potrebbe aver letteralmente mandato su tutte le furie la dirigenza della società.

La ripresa sul campus di Apple è severamente vietata, per cui la ripresa di un iPhone X non ancora pubblicato è una violazione della regola. Non si scherza con Apple e non si è mai scherzato nemmeno in passato in un'azienda che cerca di proteggere allo sfinimento i propri progetti anche se le fughe di notizie giungono poi dalle fabbriche dove gli stessi prodotti vengono assemblati. L'ingegnere aveva lavorato per quattro anni nelle fila di Apple concentrandosi sulla circuiteria RF e sulla progettazione dei moduli wireless usati nei nuovi iPhone. Iscriviti al nostro canale YouTube per non perderti i nostri video!

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE