Marchionne avvisa Liberty: "La Ferrari non resta a ogni costo"

Rufina Vignone
Ottobre 30, 2017

Dobbiamo stare attenti a non togliere dal Dna di questo sport la sua storia e ciò che interessa alla Ferrari. "Vedremo cosa succederà in gara stasera, ci sono tutte le condizioni per dimostrare quanto vale la Ferrari". Che pilota è Vettel? - ha proseguito Marchionne - Un pilota fenomenale, se non sapessi che è tedesco penserei a un pilota dell'Italia del sud perché è un ragazzo molto emozionale, anche se nel tempo ha imparato a gestire le emozioni. "Sa di essere un campione del mondo e si comporta di conseguenza".

Marchionne ha poi concluso parlando dei grandi rivali della Mercedes che già all'Hermanos Rodriguez potrebbero chiudere i giochi con un quinto posto per Lewis Hamilton: "Ho parlato ieri sera col presidente Zetsche e, nonostante la rivalità spietata in pista, siamo amici". Gli faccio i complimenti e che Dio lo benedica.

"La Formula 1 fa parte della storia della Ferrari e ho tutte le intenzioni di proteggerne il suo coinvolgimento, ma non lo si può fare a qualsiasi costo e solo per ragioni commerciali". C'è un aspetto molto nobile nella F1 che è quello che è uno sport diverso dagli altri non lo possiamo commercializzare. "Se si arriva a questo, ce ne andiamo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE