Bagheria. Arrestati 16 esponenti di spicco di Cosa Nostra

Bruno Cirelli
Ottobre 30, 2017

Operazione antimafia contro il mandamento mafioso di Bagheria. Questa volta a farne le spese sono il mandamento mafioso di Bagheria, capace di rigenerarsi con un nuovo assetto dopo ogni intervento delle forze dell'ordine e la famiglia mafiosa di Altavilla Milicia. All'epoca del suo precedente arresto, a Scaduto, scarcerato lo scorso aprile, era stato riconosciuto il ruolo di promotore nella ricostruzione della commissione provinciale di Cosa nostra. L'uccisione della ragazza doveva essere un esempio per il boss, un modo per ristabilire il concetto di onore mafioso.

Un clan mafioso messo in crisi dalla storia d'amore della figlia di un boss con un maresciallo dei Carabinieri. "Io ho 30 anni e non mi consumo per lui", avrebbe detto ad un amico nel corso di un'intercettazione ascoltata dai carabinieri. Nel medesimo contesto, e' stato arrestato Giovanni Trapani ritenuto fino al 2010 a capo della famiglia mafiosa di Ficarazzi, destinatario di misura cautelare nell'ambito dell'operazione denominata "Iron Men".

Nell'operazione sono stati coinvolti anche alcuni personaggi storici dei vertici della famiglia mafiosa di Altavilla Milicia: Franco Lombardo, a capo della famiglia tra il 2011 e l'ottobre 2012 e Michele Modica, leader fino a giugno 2014.

Il provvedimento è stato emesso dal gip del Tribunale di Palermo, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE