Sì all'indipendenza della catalogna. Il Senato di Madrid approva l'applicazione

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 29, 2017

Il Senato ha così autorizzato l'attivazione delle misure di commissariamento che comprendono la destituzione dei dirigenti indipendentisti catalani. Josep Lluis Trapero è accusato di "sedizione" dalla magistratura spagnola per le manifestazioni a Barcellona del 20 e 21 settembre. "Siamo qui per dimostrare la nostra unità, per proclamare che ci riprenderemo la Catalogna", gli ha fatto eco un altro partecipante. Il parlamento catalano, tra tensione e proteste dal fronte unionista, ha votato la dichiarazione di'indipendenza. Non dobbiamo mai abbandonare l'atteggiamento civile e pacifico. "Continuiamo a lavorare normalmente". Ed ha aggiunto che "in una società democratica sono i parlamenti che eleggono o destituiscono i presidenti", promettendo inoltre di continuare a "lavorare per un Paese libero".

In una copia del discorso ottenuta da Afp si firma "presidente del governo catalano", segnalando che si considera ancora presidente del governo regionale, ma non si firma come presidente della repubblica catalana proclamata ieri.

"Il modo migliore di difendere ciò che abbiamo ottenuto è l'opposizione democratica all'applicazione dell'articolo 155" ha detto Puigdemont.

Il possibile arresto del presidente della Catalogna Carles Puigdemont per ordine della giustizia spagnola potrebbe scattare da lunedì, riferisce il quotidiano catalano "Ara".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE