Moto2, Morbidelli campione del mondo. Luthi bloccato per la frattura alla caviglia

Rufina Vignone
Ottobre 29, 2017

Grazie al ritiro anticipato di Luthi, però, dovuto a una frattura all'astragalo del piede che ha fatto sì che i medici lo ritenessero inadatto alla partecipazione alla gara, unfit in termine tecnico, Franco Morbidelli ha potuto ampliare ulteriormente il suo vantaggio e, pur chiudendo a Sepang sul gradino più basso del podio, è riuscito a laurearsi matematicamente Campione del Mondo in Moto 2.

In ottica 2018 pesano come un macigno le due doppietta che la Casa austriaca ha saputo piazzare a cavallo tra Australia e Malesia, con Miguel Oliveira che anche oggi si è reso protagonista di una gara solitaria: scattato benissimo dalla pole position, il portoghese si è subito portato al comando ed ha preso il largo con un ritmo insostenibile per gli altri, andando a firmare la sua seconda vittoria consecutiva, che gli vale anche il terzo posto nella classifica del Mondiale. Nella classe intermedia, invece, l'ultimo successo aveva la firma di Marco Simoncelli, che trionfò proprio a Sepang nel 2008 in quella che era la 250, in sella a una Gilera. Pensate che è il primo pilota della scuola VR46 a vincere un campionato. Il "Morbido" è così diventato iridato ancor prima dello start di una gara poi vinta da Miguel Oliveira davanti al Brad Binder (doppietta Ktm) e lo stesso Morbidelli. Arriva in scioltezza l'ennesimo podio della stagione per Morbidelli.

Ottava posizione per Xavi Vierge, seguito da Isaac Vinales e Tetsuta Nagashima.

Tredicesima posizione nella tabella per Francesco Bagnaia sulla Kalex numero 42, Andrea Locatelli ha la diciannovesima prestazione della mattinata, Manzi la ventiduesima.

Caduta per i due alfieri Forward: Lorenzo Baldassarri e Luca Marini.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE