Manifestazione sovranisti Roma: anche una delegazione trentina fra i partecipanti

Bruno Cirelli
Ottobre 16, 2017

Corteo del Movimento nazionale per la Sovranità a Roma, contro quella che viene definita " invasione degli immigrati" In testa al Corteo partito da piazza della Repubblica e diretto a piazza San Silvestro, i leader del movimento, Storace e Alemanno. Bandiere tricolore, cori e slogan: "Tutti i clandestini a casa della Boldrini", tra i più gettonati.

Hanno sfilato tenendo bel alzati gli striscioni con scritto: "No ius soli", "Difendi la tua terra", "Stop invasione" e molti altri gli oltre trentamila sovranisti accorsi a Roma per rispondere all'appello del Movimento nazionale per la sovranità. "Nei fatti noi Trentini siamo costretti a chiudere presidi ospedalieri e a subire liste d'attesa per visite mediche ormai sempre più estenuanti".

Direttamente al governo, alla tentazione cioè di effettuare un blitz su ius soli ed eventuali privatizzazioni, si è rivolto in chiusura il segretario Alemanno: "Al governo Gentiloni diciamo "stop", basta".

"Oggi in piazza è arrivata una marea di gente - ha detto l'ex governatore del Lazio - sono arrivate persone da tutta Italia a portare la rabbia di un popolo che non ce la fa a vedere l'invasione clandestina e a vedere la mancanza di lavoro. Chiediamo che il centrodestra si schieri su queste grandi battaglie e che sia unito sul no allo Ius soli, no all'immigrazione clandestina e per lavoro agli italiani".

Insieme a lui anche alcuni rappresentanti di Noi con Salvini e di Forza Italia, il cancelliere della chiesa ortodossa italiana autocefala Filippo Ortenzi e un rappresentante di associazioni di immigrati.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE