Duchamp, Magritte, Dalì: anteprima della mostra a Palazzo Albergati

Bruno Cirelli
Ottobre 16, 2017

È il tema della mostra che Palazzo Albergati, a Bologna, ospita dal 16 ottobre all'11 febbraio, dedicata agli artisti che hanno rivoluzionato il Novecento: Duchamp, Magritte, Dalì, Ernst, Tanguy, Man Ray, Calder, Picabia e molti altri, tutti insieme per raccontare un periodo di creatività straordinaria e geniale.

In mostra 180 quadri, sculture, fotografie, collage, ready-made, più una serie di preziosi documenti, tutti provenienti dall'Israel Museum di Gerusalemme. "E' un po' come un ritorno a casa visto che vennero donate dall'italiano Arturo Schwartz, che ha arricchito con le sue opere il Museo di Israele".

Tra i capolavori esposti: Le Chateau de Pyrenees (1959) di Magritte, Surrealist Essay (1934) di Dalí, L.H.O.O.Q. "I rivoluzionari del '900".

Attraverso un percorso tematico, la mostra "Duchamp, Magritte, Dalí". E poi ancora la paradossale "Main Ray" di Man Ray, l'iconico "Waistcoat for Benjamin Peret" di Duchamp e ancora "Le rêve de Vénus" di Dalì. Inaugurata oggi (aperta al pubblico fino all'11 febbraio 2018 dalle 10 alle 20, il 16 ottobre dalle 15.00) la mostra "Duchamp, Magritte, Dalì - I Rivoluzionari del '900" e presentata dal gruppo Arthemisia: sono circa 200 le opere giunte dall'Israel Museum e allestite nelle sale di via Saragozza. L'allestimento è dell'architetto Oscar Tusquets Blanca.

Accompagna l'esposizione un catalogo con saggi di Werner Spies, Dawn Ades e Adina Kamien-Kazhdan, pubblicato da Skira.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE