Countdown per Alitalia: Lufthansa presenta piano da 500 mln e 6.000 tagli

Paterniano Del Favero
Ottobre 16, 2017

E' questo l'interesse del gruppo Lufthansa, che ha presentato oggi una lettera di offerta per alcune parti della ex compagnia di bandiera al centro di un complicato tentativo di vendita da parte dei commissari straordinari.

Secondo quanto riferito nel fine settimana dal Corriere della Sera, la compagnia tedesca avrebbe messo sul piatto circa 500 milioni, concentrando il proprio piano sulla divisione aviation (flotta, slot, piloti e assistenti di volo) e su un decurtamento di circa il 50% del personale (circa 6mila dipendenti), a fronte di una significativa riduzione delle attività di corto e medio raggio e del coinvolgimento dell'ex azionista di minoranza Etihad.

Il Governo - per il Corsera - sarebbe orientato a respingere "per qualche mese" l'offerta, poiché comporterebbe un sacrificio "intollerabile" (circa 6.000 posti) in termini occupazionali. L'obiettivo dell'esecutivo sarebbe quello di spostare il confronto a dopo il voto, previsto per il marzo prossimo, negoziando magari sulla riduzione dei dipendenti in cambio dell'ingresso di fondi come F2i o Cassa Depositi e Prestiti. Con queste parole il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ha commentato la presa di posizione dei sindacati confederali, compatti per il no allo "spezzatino" di Alitalia. "Bisogna fare in modo che Alitalia diventi competitiva e sia una società che abbia appeal per gli investitori, mi sembra che si sia allungato un po' il tempo". Ad affermarlo è il segretario generale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi, alla vigilia della apertura delle offerte vincolanti per Alitalia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE