Arrestato il candidato all'Ars di Forza Italia Rizza, sindaco di Priolo

Paterniano Del Favero
Ottobre 16, 2017

Il sindaco di Priolo - Siracusa - AntonelloRizza, arrestato sabato scorso con l'accusa di truffa, tentatatruffa e turbativa d'asta e candidato alle regionali nella listadi Forza Italia, si è dimesso dalla carica.

La vicenda di Rizza ha avuto un'ampia risonanza anche a livello nazionale sollevando una frattura all'interno di Forza Italia, con prese di posizione del commissario regionale Gianfranco Miccichè ed il candidato Nello Musumeci, ed un vespaio di critiche da parte degli avversari in corsa per la carica di presidente della Regione, Giancarlo Cancelleri, Fabrizio Micari e Claudio Fava. "La legge Severino me lo consente, non mi ritiro: continuerò la mia campagna elettorale", ha detto.

In questo modo verrebbe meno l'esigenza della custodia cautelare in quanto non più pubblico ufficiale in grado eventualmente di reiterare i reati o coprire quelli già contestati.

Nella stessa mattina delle dimissioni, viene reso noto dalla Prefettura di Siracusa attraverso un comunicato stampa che "il Prefetto ha dichiarato sospeso di diritto dalla carica di Sindaco, Antonello Rizza, primo cittadino del Comune di Priolo Gargallo, arrestato in esecuzione di un'ordinanza cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Siracusa" e che "la sospensione di diritto del Sindaco è prevista dall'art". Nessuna condanna nei sei anni in cui è sotto inchiesta.

Rizza è stato arrestato nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Siracusa sulla gestione di appalti al Comune di Priolo.

Il leader del M5s, Luigi Di Maio, in un comizio a Palermo ha commentato: "Statisticamente dovevano arrestare uno che ha 22 capi imputazione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE